Detrazioni Fiscali per gli Infissi

Sono destinate ai lavori finalizzati al miglioramento termico degli edifici. Se stai pensando di cambiare finestre sappi che potresti usufruire della Detrazione Fiscale per un importo massimo di 60.000 euro!

Contattami e inizieremo a progettare al meglio le tue nuove finestre!

da zero a bonus!

Fino al 50% della spesa entro € 60.000

La Legge di Bilancio ha differenziato l’importo dello sconto fiscale riconosciuto collegandolo all’effettivo risparmio energetico del lavoro di cui si tratta; quindi, parlando di finestre e infissi, dà diritto al bonus risparmio energetico pari al 50% della spesa ed entro il limite massimo di 60.000 euro. Requisito per poter ottenere lo sconto fiscale, che consiste in una detrazione fiscale dall’Irpef divisa in 10 quote annuali, è necessario che le finestre comprensive di infissi rispettino i requisiti di trasmittanza, cioè di dispersione di calore definiti dal decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008 e successivamente modificati dal decreto 26 gennaio 2011.

Come funziona il Bonus Fiscale

L’Ecobonus è un’importante forma di agevolazione fiscale riconosciuta a chi effettua lavori in grado di migliorare le prestazioni energetiche della propria abitazione, sia nel caso di edifici privati che condomini. Lo sconto riconosciuto consiste in detrazioni Irpef o Ires ed è riconosciuta quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti. Hanno diritto a beneficiare della detrazione fiscale tutti i contribuenti residenti e non, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono a qualsiasi titolo l’immobile presso cui si eseguono i lavori.

Requisiti

1) l’intervento deve configurarsi come sostituzione o modifica di elementi già esistenti (e non come nuova installazione);
2) deve delimitare un volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati;
3)deve assicurare un valore di trasmittanza termica (Uw) inferiore o uguale al valore di trasmittanza limite riportato in tabella 2 del D.M. 26 gennaio 2010.
Oltre al costo di acquisto e sostituzione delle nuove finestre a risparmio energetico, rientrano tra le spese ammesse in detrazione fiscale anche le opere murarie e le prestazioni professionali necessarie per portare a termine il lavoro, sono inoltre ammesse in detrazione anche le strutture accessorie che hanno effetto sulla dispersione di calore, come persiane o scuri strutturalmente uniti al manufatto come ad esempio i cassonetti incorporati nei telai.

Risparmio Energetico prima di tutto!

La detrazione spetta solo se la sostituzione di infissi e finestre è legata al risparmio energetico: l’Ecobonus al 50% è riconosciuto soltanto per gli interventi dai quali consegue un reale risparmio energetico ed è per questo che è necessario produrre, a seguito dei lavori, l’asseverazione di un tecnico abilitato. Sostituire i tuoi vecchi infissi ti farà risparmiare in riscaldamento, luce e perfino in tasse per 10 anni!